«Regolamento»

REGOLAMENTO DEI SERVIZI

Art. 1

(Efficacia del regolamento)

  1. Il regolamento vincola alla sua osservanza gli aderenti all'associazione.
  2. Esso disciplina gli aspetti relativi all'organizzazione dei servizi e delle diverse attivitą.

Art. 2

(Modificazione del regolamento)

  1. Il presente regolamento può essere modificato con deliberazione dell'Assemblea, con la maggioranza dei voti.

 

Art. 3

(Servizi)

  1. Sono attivitą di servizio dell'associazione:

servizio di ascolto;

servizio in carcere;

servizio sostegno malati di aids;

servizio per i poveri e i senza fissa dimora.

Art. 4

(Organizzazione dei servizi)

  1. Ogni servizio si organizza attraverso degli incontri tra gli aderenti che sono impegnati nella singola attivitą.
  2. Gli incontri devono essere convocati dal responsabile del servizio, minimo cinque volte all'anno, con avviso scritto contenente l'ordine del giorno.

Art. 5

(Consulenze esterne nel Consiglio Direttivo)

  1. Il consiglio direttivo può, in presenza di specifiche necessitą, cooptare dei consulenti esterni sino ad un numero massimo di due. Essi hanno voto consultivo.
  2. Il Consiglio Direttivo può, altresì, cooptare un assistente spirituale, che individuerą tra i religiosi e i sacerdoti di sua fiducia. Esso ha voto consultivo.
  3. L'assistente è l'animatore spirituale dell'associazione e attiverą quanto ritiene necessario, in armonia con lo statuto, per la formazione e l'assistenza spirituale degli aderenti.

 

Art. 6

(Compiti del Vice Direttore)

  1. Affiancare il Direttore e condividerne i compiti.
  2. Partecipare, a nome dell'associazione, a tutti gli incontri in cui viene invitato il Centro e dove non può essere presente il Direttore.
  3. Intervenire alle riunioni dei servizi.
  4. Organizzare le giornate di riflessione.
  5. Organizzare i corsi di formazione.
  6. Attivare ricerche e banche dati, in merito ai servizi che eroga l'associazione.
  7. E' responsabile dell'archivio, dell'inventario e del materiale bibliografico dell'associazione.

 

Art. 8

(Disposizione dei volontari)

  1. Gli aderenti all'associazione sono tenuti a partecipare alle iniziative e agli incontri formativi loro rivolti (giornate di riflessione, assemblea, corsi di formazione, riunioni del proprio servizio, etc.).
  2. La mancata partecipazione alle iniziative e agli incontri citati al punto 1 del presente articolo, senza un giustificato motivo, comporterą la revisione dell'aderente.

 

Art. 9

(Norme finali)

  1. Ogni responsabile, trenta giorni prima dell'Assemblea convocata per il rinnovo del Consiglio Direttivo, riunisce gli aderenti del proprio servizio per l'elezione del nuovo Responsabile o la conferma del precedente.
  2. Del nuovo Responsabile designato, uno per ogni servizio, sarą proposta l'elezione quale componente del Consiglio Direttivo, nel corso dell'Assemblea.

  [torna su]