Il Laboratorio di studi è uno dei servizi di questa Associazione e nasce da una duplice esigenza:

  1. trasmettere all'esterno tutte quelle informazioni ed esperienze che il Centro si trova a fare nel campo della solidarietÓ sociale, per accrescere quella cultura di attenzione agli ultimi, agli emarginati, ai poveri, etc.
  2. Essere luogo di proposizione e incontro culturale per tutti coloro che si riconoscono nel messaggio cristiano e francescano.

 

 

Obiettivi

Il Laboratorio ha essenzialmente tre obiettivi:

  1. Essere recettore attento su tre livelli:
  2. Essere un'agenzia di servizio che fornisce strumenti per l'informazione, la riflessione e l'azione.
  3. Essere presenza di stimolo culturale sul territorio, nel porre l'attenzione e la riflessione sulle tematiche del disagio sociale, attraverso lo studio, la ricerca e la sperimentazione di interventi nel campo della prevenzione.

Programma di attivitÓ

Le attivitÓ del laboratorio si sviluppano sostanzialmente in queste direzioni:

  1. documentazione;
  2. consulenza, ricerca e studio;
  3. produzione di materiali.

Documentazione

Il laboratorio, attraverso un lavoro di aggiornamento, catalogazione ed archiviazione del materiale presente (libri, riviste specializzate, documenti, cd-rom, audiovisivi, etc.), offre una vasta gamma di informazioni e strumenti che possono servire di supporto per le iniziative del movimento di volontariato, nonché per il pubblico e privato sociale.

Studio, consulenza, ricerca

Il laboratorio, in riferimento ai destinatari dell'attivitÓ prodotta, distingue tre livelli diversi di servizio rispondente ai diversi indirizzi di chi vi opera, al pubblico e privato sociale:

Livello Informativo: si definisce in questo modo il servizio offerto al fine di procurare strumenti tecnici per la preparazione di incontri, giornate e momenti di riflessione nel cammino delle varie realtÓ.

Livello di consulenza: si definisce in questo modo l'attivitÓ da sviluppare con le realtÓ locali e zonali, per offrire un supporto tecnico nella realizzazione di incontri specifici e nella elaborazione di strategie apposite con la concretizzazione finale di interventi.

Livello di formazione: l'elaborazione delle richieste di consulenza porta a domande di tipo formativo. Per questo è prevista l'elaborazione e la realizzazione di corsi per la formazione dei formatori. Saranno sviluppati e proposti programmi specifici su richieste e studi relativi al disagio e all'emarginazione, nonché a studi sul francescanesimo a diversi livelli.

Produzione di materiali

Per quanto riguarda questo servizio vengono prodotti i seguenti materiali:

  1. un notiziario "Informa(le)" di informazioni sulle iniziative, attivitÓ e appuntamenti dell'Associazione;
  2. testi sulle problematiche del disagio;
  3. testi sulle tematiche cristiane e francescane;
  4. opuscoli per incontri e corsi di formazione;
  5. incontri di preghiera;
  6. depliants e locandine per iniziative e manifestazioni;
  7. un notiziario bimestrale Seac Notizie, fondato nel 1994, rivolto al volontariato impegnato nel settore della giustizia e del penitenziario, distribuito in tutta Italia;
  8. un periodico Prospettiva Esse, nato nel 1996, scritto dalle persone detenute nelle sezioni maschile e femminile della Casa Circondariale di Rovigo.

Il Laboratorio fornisce al pubblico servizi di documentazione, informazione e comunicazione. Nei giorni di apertura è possibile consultare i cataloghi tematici e richiedere la ricerca sugli archivi informatizzati. Il materiale selezionato viene messo a disposizione per la consultazione e il prestito.

Orario per la consultazione e il prestito:

  1. martedì: dalle ore 15,00 alle ore 18,00
  2. mercoledì: dalle ore 15,00 alle ore 18,00
  3. venerdì: dalle ore 15,00 alle ore 18,00

Adesione

La biblioteca del laboratorio aderisce, dalla fine del 2007, al Sistema Bibliotecario Provinciale (www.sbprovigo.it) con una parte del suo patrimonio librario, mentre il resto di quanto in nostro possesso (fascicoli, opuscoli, riviste, dvd, video vhs, audiocassette, etc.) è possibile consultarlo ed averlo in prestito alle medesime condizioni del Sistema Bibliotecario Provinciale consultando il database della nostra biblioteca.

  [ torna su ]